Tiziana Curti

La nascita del sole

Ascolta, in questa notte il mondo tace
anche una goccia suona.
Arabeschi di folli desideri
ridanno agli abbandoni fiato e voce.
I capelli incoronami
con rose, apri dei baci i tuoi forzieri,
tu sei l’onda di mare che si gonfia
e allaga le riviere,
invade ogni fessura ed ogni anfratto.
Rovente vento d’Africa che soffia
incontro alle scogliere
e piega il pino come in un assalto,
ed alimenta un fuoco incontrollato
d’una fame mai sazia
d’esplorare le spiagge calde e bianche
profumate di pane lievitato.
La tua mano che spazia,
dalla nuca alla curva dei miei fianchi,
scrive sulla mia pelle nuda i sogni,
non c’è risposta amore, resta incognita
la nascita del sole.

III edizione anno 2002