Marco Ceccherini

Sarò tutto

Il susseguirsi di ricordi odorosi segna le mie
giornate e coglie la gioia vissuta a larghi sorsi.
Di fronte ad un mare sconvolto
di onde impetuose
un giorno mi hai chiesto chi sono.
Ti risposi solo:
Sono il respiro nel breve gioco degli sguardi,
sono il canto rivoluzionario senza bandiere,
sono il desiderio infinito tra i sassi di un fiume,
sono io,
ricoperto dal mio corpo.
Sarò tutto
quando l’orologio spaurito
non colloquierà più con le ragnatele.
Nella penombra di lineamenti vidi il mio volto
- mentre il tempo, pittore verista
si divertiva ad invecchiarlo – .
Un vento salmastro é entrato dalla porta
giostrando con il suo profumo di mare,
e in una manciata di secondi
e nata nella mente l’idea che si fa vita.
Sarò tutto se l’azione si farà azione.
Il mio pensiero si e tinto
del respiro segreto di spazi oceanici.

I edizione anno 2000