Ilaria Peranzi

Noi città nera

Assicurami che il dolore non esiste
Non c’è pianto per noi
Spirali nella nebbia
Va’
Per le antiche sale
Scale dimenticate
Poi fammi soffrire
Assicurami che la morte non esiste
Al riparo delle grandi ali nere
Potrai scorgere i nostri stessi abissi
Fiori
Sul gioco incompiuto
Polvere chiara tra i giocatori
Poi lasciami morire
Non mi avrai mai amato
Scenderanno candide ragnatele
Rimarranno bandiere trafitte di luce
Che ne sapete voi, principi della scogliera?
Strette al petto guglie eccelse
Non abbracciate che pallide ombre
Perché neppure l’amore esiste, vero?
Affronta il mio dolore, vivi la mia morte
Cavallo e corona agli idoli bianchi
Fiori bianchi agli idoli bianchi
Noi
Neri merletti sul raso nero della notte
Solitarie colonne sotto costellazioni di lacrime
Ti sorriderò…
Come sorrido alla fortuna

anni 17
IV edizione anno 2004