Francesco Paciscopi

Amapola

C’è una voce di vento fra le siepi…
L’eco di una campana
si perde lenta giù per la vallata
- trasporta sul crepuscolo feroce
le canzoni di allora
Tratteggiano i filari dei vigneti
le distese di fieni solitari
- nascondono le voci le lusinghe
i sussulti scordati
Visi diseredati
sorridono alle brume di lavanda
frantumando la sera
I grappoli maturi
volavano nel vento delle roncole
(dilatavano i gridi ed i richiami
i pampini rossastri delle crete
nell’aria profumata di settembre
le donne coloravano la terra
stagliate sul delirio dei calanchi
rimandavano i boschi senza tempo
le voci che scioglievano Amapola
alle valli segrete)
Siete fuggiti per non ritornare
cori di giorni andati
intonati sconfitti sparpagliati
sui ciuffi di verbena
Singhiozza la campana
insegue cieli di stagioni erranti
martella di rintocchi esasperanti
la gioventù dispersa fra le siepi

II edizione anno 2001

 

Via della giovinezza

Guardo l’Arno stasera l’occhio chiama
trapassando le sere miti spenti
oltre quelle caligini rossastre
Rotola l’ora nera tra i vigneti
inghiottiti di nulla mi rimanda
visi dimenticati fra le argille
Antica giustiziera senza storia
scioglie segni remoti calendari
di richiami stremati alle giunchiglie
“Ci rivedremo lungo le vendemmie
tra i vigneti Maria
ruberemo i richiami senza tempo
ai limiti dell’aria
Stupiremo di terra e di passione
scriverò le parole che aspettavi
sparpagliate fra i pampini rossastri”
Falciava l’uva il vento delle roncole
Prolungavano i mosti del paese
i glicini viola fra i cancelli
(le grida di ragazze alla fontana
i brindisi del vino e delle rose)
Mi richiamano qui le mie colline
uccise di settembre
(dissolvono le ruggini del tempo)
E passano rapite dal libeccio
lente nenie segrete:
“Ritorneranno le canzoni amare
a stritolare il tempo
ritornerà l’amore
a rodere la saga dei calanchi
A piegare il Destino”
Nella fuga di notti senza stelle
- oltre l’accidia d’una calma piatta -
queste distese lunghe e solitarie
(fra la danza dei soli e delle pievi)
lo spergiurano al cielo

III edizione anno 2002