Domenico Novaresio

Pioggia

Pioggia sul lungolago
e sui vigneti
e sulle risaie
a confondere ogni cosa
in grigio piatto.
Del verde non c’importa
e vagheggiamo di amori
perduti, di ali bagnate,
di voli mai compiuti. Poi
di poesia i discorsi
fra la strada in salita
e la collegiata antica
con polittico d’autore.
E ritrovare i riflessi
di passati piaceri
nel volto incrociato
all’orario dei treni.
Si scioglie la luce
sui fiori delle acacie
ed è ancora
fangosa solitudine
a guastare il tempo
con un pugno di niente.

VI edizione anno 2008